Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

CALL 2016

Nel corso del 2016, è prevista una nuova “call” sulle Buone Pratiche che vuole premiare le esperienze e le iniziative, realizzate negli ultimi 3 anni (e comunque in fase di conclusione nel 2016) , mirate a favorire l’inclusione e l’integrazione, attraversolo sport, dei giovani provenienti da un contesto migratorio.

Saranno considerate Buone Pratiche, le iniziative realizzate a livello territoriale e/o nazionale che abbiano attribuito un ruolo centrale all’etica sportiva e ai principi del Manifesto dello Sport e dell’Integrazione, oltre a rispettare i concetti fondamentali del progetto:

1inclusione e integrazione dei giovani di prima e seconda generazione, provenienti da un contesto migratorio 2contrasto all’intolleranza e alla discriminazione nell’accesso allo sport 3valorizzazione della diversità

Possono presentare progetti sul tema Sport e Integrazione, realizzati nei vari ambiti
(Scuola, Luoghi educativi, Campi da gioco):

Associazioni sportive
iscritte al registro CONI
Onlus iscritte all’anagrafe
dell’Agenzia delle Entrate

CALL CHIUSA, SCADENZA PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI AL
31 LUGLIO 2016

ELENCO DEI PROGETTI ESAMINATI DALLA COMMISSIONE

Le Buone Pratiche saranno valorizzate attraverso:

meeting nel quale saranno illustrati i progetti finalisti

visibilità dei progetti finalisti sui siti istituzionali e di progetto

Fornitura di materiali e attrezzature sportive per i progetti vincitori

“Menzione speciale Sport e Integrazione”
Oltre a quanto previsto per le Società e Associazioni Sportive Dilettantistiche, sarà offerta anche agli Organismi Sportivi Nazionali e/o territoriali la possibilità di presentare propri progetti in tema di sport e integrazione. Tra i progetti delle FSN/DSA/EPS/ABpartecipanti sarà selezionato il più virtuoso che riceverà una targa con una“Menzione Speciale Sport e Integrazione”. La targa sarà consegnata da parte delle massime autorità del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e del CONI.

Questa pubblicazione è stata realizzata grazie alla volontà del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e del CONI di raccogliere le esperienze elaborate sul territorio sui temi dello sport e dell’integrazione, con l’intento di dar luce a quei “comportamenti virtuosi” che hanno fatto dello sport lo strumento per combattere ogni forma di discriminazione e razzismo.

La raccolta prende vita con l’auspicio che esse siano un spunto di riflessione per altri enti e territori, nonché un esempio da replicare, integrare o migliorare anche in contesti differenti da quelli in cui sono nate. L’idea che abbiamo della nostra società futura parte anche dal mondo dello sport e grazie ad essa può essere alimentata. Ci piace dunque richiamare una frase del poeta francese Anatole France: Per ottenere grandi cose non dobbiamo solo agire, ma sognare, non solo pianificare, ma credere.

Scarica il libro in formato PDF
Al Circolo del Tennis Foro Italico di Roma il meeting conclusivo del progetto “Sport e Integrazione” con il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Giuliano Poletti e il Presidente del Coni Giovanni Malagò.



video